Spada

La spada, come arma agonistica, è nata in Francia, a Parigi ai primordi del XX secolo, nella Sala d’Armi del Maestro Baudry, almeno quindici anni prima che venisse conosciuta in Italia.
In Francia ne furono pionieri, nonché espertissimi ed ottimi campioni, Joseph Renaud, Bruneau de Labori, Sulzbacher, tutti giornalisti ed allievi del Maestro caposcuola Baudry. In Italia gli iniziatori furono il Maestro Luigi Colombetti a Torino, e il Maestro Giuseppe Mangiarotti a Milano.
Il primo apprese la spada da Joseph Renaud che in quell’epoca era a Torino per approfondire i suoi studi nell’Armeria Reale; il secondo dal Maestro Lancia di Brolo, che a Parigi, rientrando da Buenos Ayres, aveva ricevuto dallo stesso Baudry i princìpi informatori della nuova arma.
La spada, come il fioretto, è arma di punta, ma da questo differisce per i concetti pratici della sua tecnica e dei suoi princìpi regolamentari.
Scarica l'allegato PDF per leggere il trattato completo della Federazione!

Spada maschile e femminile
Responsabile d'arma: Giuseppe Pierucci